mercoledì 30 luglio 2014

Party Market


Prendete 9 creativi e fateli lavorare insieme all'insegna del co-working e della collaborazione. Cosa ottenete?
Una serata a favore dell'arte, del design, della moda, della fotografia e del buon cibo! Curatori della serata Fabio Dodesini per la ditta di design DEFACT, l'evento si è svolto presso Rosa e co. pavimenti, gli artisti che hanno esposto sono Nicolò Tomaini (tutti ricorderete per un'altra mia recensione) e Michele Musolino. 
Quando ho visto le foto dell'evento sono rimasta piacevolmente sorpresa, perchè come dico nel mio video, poteva essere una serata normale, con chi vende cosa e chi espone cosa, invece è stata creativa, nuova, originale e per nulla banale. 

Ecco alcune foto della serata

Esposizione oggetti dei designer di DEFACTS

Opere di Roberto Valsecchi - fotografo

La location Rosa&Co. e le ragazze dell'ape

opere esposte all'interno 


Opere di MICHELE MUSOLINO - WHATAREYOU?



opere di NICOLO' TOMAINI

opere di Nicolò Tomaini.


Vi lascio il link al mio video di recensione su Youtube 


(il mio faccione e la risoluzione non ancora del tutto perfetta :)

Per info e contatti
Nicolò Tomaini: http://outartlet.blogspot.it/2014/05/nicolo-tomaini.html
https://www.facebook.com/nicolo.tomaini?fref=ts

Michele Musolino
https://www.facebook.com/michele.musolino/about

Defacts
https://www.facebook.com/DefactsHouse?fref=ts

Le ragazze dell'Ape
https://www.facebook.com/leragazzedellape?fref=ts 



lunedì 28 luglio 2014

COOL TOUR ARTE - La mia esperienza


Una serie di corridoi bianchi come labirinti, sui soffitto cavi e cavi, seguo Alberta della redazione è sempre gentile ed è un aiuto prezioso. Saliamole scale, prendiamo l'ascensore, Scendiamo le scale...e alla fine arriviamo. Ho il cuore in gola, io che odio parlare in pubblico, io che odio vedermi anche solo per foto, mi trovo li, in uno studio televisivo. Gente che si muove veloce, tutto coordinati sanno quello che devono fare. Io mi sento un pesce fuor d'acqua, ripeto nella mia testa il discorso che devo dire...lo cambio ogni volta. Per farmi forza penso a Sgarbi, Daverio e agli altri famosi critici d'arte. Penso al mio fidanzato che quando studio ride del mio tono solenne, perchè quando parlo d'arte parlo della mia passione più grande, così tanto da temere di non farcela, così tanto da essere la meta ambita.





Per fortuna non sono sola ci sono altre colleghe con me. Li seduta prima di entrare a registrare, vengo truccata e vaporizzata, mi diverto e mi rilasso, non capita tutti i giorni di essere truccata e pettinata da 4 persone in contemporanea. 
Sono pronta...Entro in regia, è troppo divertente. Io amo stare dietro, la redazione, la regia che meraviglia, il tono di voce, l'orologio che scandisce il tempo, le telecamere all'unisono. Finalmente sento dal vivo frasi che avevo solo ascoltato nei film "Vai con la uno, stacca il primo piano, vai alla due...", mi perdo in questo mondo fino a quasi dimenticarmi che poi tocca a me...lo studio!



 Microfonata e seduta devo sembrare naturale, non ho il gobbo e so già che mi impappinerò...inizia la registrazione e mi perdo subito a vedere come vengo in telecamera...che disastro! Per fortuna c'è Alberta della redazione, un angelo custode, guardando lei riesco a fare tutto il mio discorso! Mi diverto tantissimo...la fine di un anno di lavoro e di un esame da fare, sono entrata nel mondo della tv e non mi è dispiaciuto per nulla, la telecamera fa paura ma basta prenderci la mano e saperla gestire. 




COOL TOUR ARTE, tutte le domeniche alle 22.00 su Rai 5, canale 23
















domenica 6 luglio 2014

Rap In side - MAD JACK - KROMOSOMA - DAN ONE


Outartlet ama proporre e promuovere i nuovi talenti, gli artisti che fanno dell'Italia un paese creativo e stimolante, e spesso ciò che con fatica si conquista ha un sapore più dolce. 
E' questo il caso di Rap In Side un'evento musicale che propone artisti emergenti e che fa della musica il mezzo per promuovere nuovi generi e nuovi rapper. Sono entusiasta di uscire dai miei soliti schemi, fondati per lo più sulle arti figurative e proporvi tre ragazzi innovati, stimolanti..dei veri e propri vulcani di idee! 

Outartlet li ha intervistati per voi, è ancora più importante il lavoro che fanno perchè si sviluppa non in un posto ormai facile e abituato al rap ma in una meravigliosa terra come la Calabria. Gli ho chiesto di tutto e mi sono divertita a leggere le risposte! 
Intanto ve li presento: 

Giacomo Trimboli alis MAD JACK
Lorenzo Giordano alias KROMOSOMA
Daniele Gattellaro alias DAN ONE 


Come è iniziata la passione per il Rap? Ci sono stati personaggi che vi hanno influenzato di più?

La passione per la musica in generale è qualcosa di innato che ti porti dalla culla, il Rap ci ha colpito subito per la potenza del linguaggio, per l’essere pungente e diretto  e questo fa molta presa specie quando si è ragazzini, premettendo che siamo in tre cercheremo di dare delle risposte che contengano più o meno il pensiero di entrambi, diciamo che la passione per il rap è nata sui 13-14 anni sono comunque gli anni in cui inizi ad approcciarti a quella che è la musica, non solo fruendone passivamente, ma cercando di carpire il messaggio presente (o meno) in ogni testo cercando di immedesimarti nell’artista di turno.

State facendo un grande lavoro sul vostro territorio, come e quanto ha influenzato il territorio e la vostra regione nel vostro percorso musicale?      

Il territorio influisce parecchio su quello che sei e di conseguenza influenza ciò che scrivi, la Calabria e specie la nostra zona non si presta particolarmente al nostro genere, questo può essere sia motivo di frustrazione ma può anche spronare a darsi da fare, nel senso se l’opportunità non c’è provi a creartela. Ciò che è davvero importante è impegnarsi ed apprezzare ogni sacrificio, la gavetta è importante e qui se ne fa parecchia.


Assolutamente vero, a proposito di questo prima la Puglia cinque anni fa diventa il centro di innovazione musicale, non solamente rap, basti pensare ai Negroamaro o a Caparezza, poi è venuto il turno della Campania con Rocco Hunt, è forse giunto il momento per la Calabria? Che stimoli danno queste meravigliose regioni del sud italia alla musica?

Come dicevamo prima stimoli e frustrazione camminano di pari passo e la carenza di opportunità può solo aumentare la voglia di rimboccarsi le maniche.

Rap in Side ha avuto e sta avendo molto successo, perchè secondo voi?

Il RapInSide sta avendo un successo che è in continua crescita perché è un evento con del potenziale, fatto da persone con passione e che investono tempo, soldi e fatica e ci mettono direttamente la faccia sul palco.Al RapInside non esiste nessun tipo di discriminazione se a te piace fare rap sull’eurodance puoi farlo, se a te piace suonare classico puoi farlo, nessuno ti guarda come per dire :”ma che si mette a suonare quel deficiente?!”Se vali hai un posto assicurato.
Vogliamo creare quello che per noi non c’è stato, nessuno ci ha mai detto ragazzi suonate qua,su un palco enorme ,con un impianto enorme, con l’occasione di poter essere ascoltati da molta gente, o di stare su un palco con gente del calibro di, per citare due delle scorse edizioni, Loop Loona o Santiago. In questa edizione inoltre lo special guest è un ragazzo con tantissimo talento che si è imposto moltissimo negli ultimi anni, ma a tempo debito lo sveleremo.

I vostri video musicali non hanno nulla da invidiare a quelli di rap più noti, vi affidate a una casa di produzione o sono interamente girati da voi? 

I video sono tutti di nostra produzione,stiamo piano piano assemblando un team che si occupi  unicamente di questo, abbiamo dalla nostra parte un ragazzo talentuosissimo come Peppe (Yesus) Calveri  che cura montaggi e a volte regia dei video che sa il fatto suo  e abbiamo voglia di imparare sempre di più, ormai non basta più il video con l’immagine fissa sullo schermo serve tradurre in immagini il testo di ogni traccia.

Cosa vi smuove lo stomaco? Politica, amore, passione o problemi sociali?

Tutto e niente, a volte può bastare una minima cazzata per lasciarti senza fiato altre volte pure di fronte a delle tragedie sembra di non sentire niente, siamo talmente bombardati da cronaca nera, inutilità della classe politica e soubrette mezze nude in tv che ti senti completamente desensibilizzato verso tutto.

Come vi vengono le idee per una vostra canzone e qual'è la preferita in assoluto?

Un libro, un film, un’idea che ti sfiora per un millesimo di secondo e che porti su carta, non c’è un vero procedimento logico o schematizzato, le idee specie quelle buone ti folgorano all’improvviso, poi ci si vede e si cerca di dare forma a quello che abbiamo in queste testacce.

Come vi vedete tra dieci anni? 

Primi ministri di tre diverse repubbliche indipendenti fondate da ognuno dei tre.

Piatto preferito?

Tutto il menu del “Los Pollos Ermanos” .

E per ultima, immancabili ad Outartlet è : che cos'è l'arte?

L’arte è ciò che rimane allo svanire della moda. Poi dicono che non siamo profondi..



Rap in Side nasce il 5 agosto 2009, dall'idea di Vincenzo Bova,Kromosoma,Dan One e Mad Jack per promuovere la musica locale e il mondo dei rap. D'allora non si è più fermato e siamo al quinto anno di attività.

Come l'anno scorso l'evento si svolgerà a Bovalino (Reggio Calabria) nella meravigliosa location del lungo mare, totalmente gratuito, ingresso libero.

Se vi sono piaciuti e siete interessati a Rap in Side potete vedere e iscrivervi al canale di youtube
https://www.youtube.com/channel/UC1AZd406Robazo13DbLM0yw