venerdì 10 aprile 2015

EXPO 2015 - ARTS&FOODS


Ieri mercoledì 9 Aprile ha aperto il primo padiglione di EXPO2015, quello che mi sta più a cuore: Il Padiglione Arte. 



Dove? 
Al Palazzo dell'arte di Milano, detta anche, La Triennale di Milano. 7.000 metri quadrati di arte vi aspettano.
Premetto già che questa non è una critica della mostra, (non si può essere molto obiettivi quando si è fatto parte del meccanismo), è semmai un avviso. In questi mesi assisteremo a qualcosa di grandioso, e tra un po potrò dirvi come ho collaborato e in che modo ci ho "messo del mio", nella fantastica macchina dell'Expo.

Panoramica dei giardini della Triennale, installazioni di Arts&foods e i Bagni Misteriosi di De Chirico recentemente restaurati



Arts&foods è curata da Germano Celant, grande storico e critico d'arte di fama internazionale, a lui dobbiamo l'Arte povera dagli anni '60, insomma, un grande estimatore dell'arte contemporanea. 
La mostra, simbolo dell'Expo2015, tratta il tema del cibo, ripercorrendo la storia dell'arte dal 1800 fino ai giorni nostri. Un grande excursus tra diversi secoli e correnti artistiche. 




La mostra approfondisce il rapporto tra le arti e i diversi rituali del cibo nel mondo. All'interno e all'esterno della Triennale ci sono anche installazioni e opere di artisti contemporanei. Il percorso è sia cronologico che tematico e prevede la ricostruzione di più di 15 ambienti e stanze dedicate ai luoghi del cibo (sale da pranzo, cucine, bar, spazi) in cui quadri, arredi, oggetti, sculture, fotografie, menu, libri creano un forte impatto.

Assolutamente da vedere, da commentare e perchè no anche da criticare. 

Vi lascio con alcune foto